DICEMBRE

LA MEMORIA COMUNE

memoria dicembre.jpg Il 5 dicembre 2005 veniva suggellato il gemellaggio fra la nostra Città e quella francese di Louvier...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

don vincenzo meo.jpg Don Vincenzo Meo nacque nel 1911 in una modesta famiglia. Si sentì chiamato sin da giovane al sacerd...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE COPERTINA XS.jpg
ottobre/novembre 2017

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

29 - 11 - 2017
Fratelli d'Italia: "Xylella “fastidiosa” per le casse comunali (e per quelle dei cittadini contribuenti)


"Sembra proseguire inesorabile l'avanzata del batterio Xylella in Puglia, favorita anche dall’inerzia e dall’inconcludenza dei governi regionali e nazionali - dichiara il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, avv. Giacomo Viva.
Nella nostra città, tuttavia, il batterio, oltre ad aver purtroppo colpito alcuni ulivi, sembra essersi insediato anche all’interno delle casse comunali.
Apprendiamo, infatti, che con delibera di giunta n. 142 del 14.11.2017, l’Amministrazione Comunale ha autorizzato la spesa di 6 mila euro per provvedere al pagamento di n. 6 verbali di contestazione di illeciti amministrativi emessi dalla Stazione dei Carabinieri Forestali di Ceglie Messapica relativi alla mancata esecuzione di alcuni interventi fitosanitari di prevenzione della diffusione del batterio.
Siamo al paradosso. L’amministrazione comunale che dovrebbe promuovere la conoscenza e l’adozione delle buone prassi agricole, viene sanzionata per non aver eseguito le misure obbligatorie imposte dalla Regione Puglia per contrastare il batterio killer degli ulivi.
Di fronte ad un'amministrazione distratta, Fratelli d'Italia si impegnerà, nelle prossime scadenze, a sollecitare gli interventi necessari. A tutela dei nostri ulivi. E delle tasche dei cittadini."