LUGLIO

LA MEMORIA COMUNE

luglio memoria.jpg Nella primavera-estate del 1865 una epidemia colerica colpì il Sud Italia (una seconda ondata si abb...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

nennolina.jpg Antonietta Meo, nota anche con il nome di Nennolina, è una delle figure di santità più bell...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE COPERTINA LUGLIO xs.jpg
giugno/luglio 2019

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

10 - 7 - 2019
È NATA LA "FONDAZIONE LORENZO CAIOLO"
Con l'obiettivo di tenere vivi la sua memoria e il suo insegnamento

Si è costituita la Fondazione Lorenzo Caiolo, intitolata al prof. scomparso nell’aprile 2018.
Lo scorso 5 luglio, dinnanzi al notaio Francesco Di Gregorio, i soci fondatori Silvia Di Dio e Antonio D’Errico hanno firmato l’atto che sancisce la nascita effettiva della nuova Fondazione, pensata per valorizzare e diffondere la memoria del prof. di origine sanvitese che tanto ha dato alla comunità locale e nazionale.
Presidente della Fondazione Lorenzo Caiolo è Silvia Di Dio, vicepresidente Antonio D’Errico.
La presidenza onoraria è stata affidata alla moglie di Caiolo, Rosanna Gagliani, ed il coordinamento del Comitato Scientifico a loro figlio Adama Zoungrana Caiolo.
Cofondatori sono i familiari del docente e alcuni amici, che hanno voluto essere presenti al momento emozionante dell’atto notarile (eccoli nella foto). La loro volontà è quella di collaborare e sostenere lungo il percorso i fondatori, due dei “ragazzi di Lorenzo” cresciuti accanto al prof. e partecipi di tante sue attività.
“La storia che ci lega a Lorenzo ha inizio tanti anni fa quando per un moto irrefrenabile del cuore abbiamo iniziato il nostro cammino accanto a lui in ogni sua attività e nella vita come maestro e amico. È una storia di grande bene che ci ha dato speranza e fiducia nel futuro, in un mondo in cui – raccontano Silvia Di Dio e Antonio D’Errico - si può ancora costruire molto. Lorenzo ci ha insegnato la bellezza dei sogni e delle azioni giuste, l’importanza del restare umani, della condivisione, dell’umiltà, del fare. In noi sono vivi questi insegnamenti e faremo il possibile per portarli avanti insieme a quanti vorranno”.
Uomo di eccezionale valore del nostro Sud e del nostro Paese, Lorenzo Caiolo ha lasciato un’eredità di insegnamenti tale da costituire un patrimonio che non può disperdersi.
La Fondazione, con umiltà e ponderatezza, vorrà agire tenendo presenti i valori del prof. Lorenzo e porterà il suo contributo nelle scuole, considerando il valore straordinario che i bambini hanno sempre avuto per lui, ed in iniziative socio-culturali volte a garantire la libertà dell’individuo, la solidarietà, l’accoglienza, le differenze come ricchezza, la cultura della legalità, la lotta alle mafie, l’integrazione, l’unione dei popoli del Mediterraneo, la valorizzazione del territorio, l’attenzione a chi è in difficoltà e agli ultimi.
Sarà organizzata a breve una conferenza stampa per presentare le persone, le attività, lo spirito che anima la nuova Fondazione.

Share