APRILE

LA MEMORIA COMUNE

ministro cardinale.jpg Era il 3 aprile del 2001 quando, per comunicare ufficialmente la positiva conclusione dell'iter per ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

sardelli.jpg Il 18 aprile 1776 nasceva a San Vito dei Normanni Antonio Sardelli, destinato a diventare uno...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

8 - 1 - 2020
Centro Diurno: venerdì manifestazione di protesta in piazza
Organizzata dalla Cgil per chiedere la riassunzione degli operatori storici

Con una nota indirizzata alla cooperativa “Incerchio”, inviata per conoscenza al Prefetto, al Questore e al sindaco di San Vito dei Normanni, la CGIL e la FP CGIL di Brindisi denuncia “la illegittima gestione del passaggio di cantiere relativa al Centro Diurno Il Raggio di Sole presso il Comune di San Vito dei Normanni”.
“Dopo tante lotte – si legge nella nota - la Cooperativa subentrante “Incerchio” assumeva a tempo determinato 4 dei 5 lavoratori appartenenti alla platea storica del servizio motivando tale scelta imprenditoriale con la incertezza di proseguire nel servizio.
Scaduto il contratto a tempo determinato il Presidente della Coop Incerchio comunicava via mail ai lavoratori la sua intenzione di non assumerli nuovamente in ragione di una motivazione personalistica”.
Con la nota di cui si parla, è stato formalizzato “l’invito e la diffida alla Coop. Incerchio a provvedere all’immediata assunzione dei 5 lavoratori appartenenti alla platea storica del servizio Centro Diurno Il Raggio di Sole, e al Comune di San Vito dei Normanni, in qualità di committente, di intervenire affinché vigili in merito alla gestione del servizio ed al rispetto delle clausole contrattuali, tenuto conto, oltretutto, che il Sindaco e l’Assessora al ramo, in più occasioni, anche di carattere pubblico, hanno avuto modo di dichiarare che non si sarebbe perso nessun posto di lavoro, in ossequio alla prevista clausola sociale”.
Intanto, per venerdì prossimo, 10 gennaio, alle ore 10,30, lo stesso sindacato ha indetto una pubblica manifestazione dinnanzi al Municipio.

Share