OTTOBRE

LA MEMORIA COMUNE

facciata 8.JPG Nell’ottobre del 1595 venivano aperti per la prima volta i battenti della Chiesa Madre di San Vito, ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

Francesco Carbotti xs.jpg Il 18 ottobre 1911 nasceva Francesco Carbotti. Ad un passo dal conseguimento della laurea in Lettere...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

13 - 1 - 2020
PETARDO AL PROFESSIONALE DI SAN VITO: DUE DENUNCIATI
L'episodio si è verificato questa mattina. Immediate le indagini

È bastato poco tempo per identificare e rintracciare i due presunti autori del grave quanto pericoloso gesto compiuto questa mattina ai danni della sezione decentrata sanvitese "Peppino Impastato" dell'Istituto Professionale "Morvillo-Falcone" di Brindisi.
Si tratta di due minori - pare residenti a Carovigno - che sono stati denunciati a piede libero dai carabinieri.
I fatti: questa mattina, intorno alle 8.15, un forte boato ha richiamato l'attenzione dei sanvitesi che risiedono dalle parti della villa comunale. Era la conseguenza dello scoppio di un grosso petardo lanciato verso le finestre dell'edificio comunale di via De Gasperi, al cui primo piano è allocata la scuola superiore (a piano terra, come è noto, vi è il Comando di Polizia Locale).
Tanta paura ma, per fortuna, nessun ferito: sono solo andati in frantumi i vetri delle finestre di un'aula che, questa mattina, non era occupata dagli studenti impegnati nel progetto di Alternanza Scuola-Lavoro.
Immediatamente sono scattate le indagini. Grazie alle videocamere presenti in zona, i carabinieri - dopo averne ricostruito i movimenti - sono riusciti nell'intento di identificare coloro che si ritengono essere i responsabili del misfatto.

Share