OTTOBRE

LA MEMORIA COMUNE

facciata 8.JPG Nell’ottobre del 1595 venivano aperti per la prima volta i battenti della Chiesa Madre di San Vito, ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

Francesco Carbotti xs.jpg Il 18 ottobre 1911 nasceva Francesco Carbotti. Ad un passo dal conseguimento della laurea in Lettere...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

1 - 4 - 2020
BUONI SPESA: L'AVVISO PUBBLICO DEL COMUNE
Richiesta la disponibilità degli esercizi commerciali

Il Comune intende acquisire la disponibilità degli esercizi commerciali locali a convenzionarsi con l’Ente per permettere ai cittadini in stato di bisogno, a causa dell’emergenza COVID-19, di utilizzare i buoni spesa nominali previsti dall’ordinanza emanata domenica dalla Protezione Civile.
Sarà l’Ufficio comunale dei Servizi Sociali a individuare i nuclei familiari che versano in situazione di bisogno e ad essi rilascerà i buoni spesa.
Le aziende dovranno impegnarsi ad accettarli, incassando direttamente dal beneficiario del titolo solo l’eventuale eccedenza sull'importo degli acquisti.
Con periodicità mensile, e dietro istanza di rimborso, il Comune provvederà a liquidare la somma relativa ai buoni spesa verificati e ritenuti validi. Nell’avviso pubblico diffuso ieri pomeriggio sono stati pure indicati a titolo esemplificativo i prodotti ammissibili: si va dal pane e farina ai legumi, dalla pasta e il riso all’acqua e ai succhi di frutta, dal latte e latticini alla frutta e verdura, dal sale, zucchero e uova alla carne e ai salumi, dal caffè e the ai cibi in scatola e all’olio, dalla passata di pomodori e pelati ai prodotti per bambini (omogeneizzati, biscotti, pannolini), dai prodotti per l’igiene personale (dentifricio, spazzolino, sapone, shampoo, deodorante, assorbenti, fazzoletti di carta, carta igienica, rasoi, schiuma da barba) a quelli per l’igiene della casa.
Gli esercizi commerciali interessati dovranno presentare domanda al Comune entro le ore 12 di venerdì prossimo, 3 aprile.

Share