FEBBRAIO

LA MEMORIA COMUNE

banda.jpg Al 7 febbraio 1834 risale il primo documento con cui si manifesta l'intenzione di formare una ban...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

de leo.jpg Il 13 febbraio 1814 moriva a Brindisi mons. Annibale De Leo, il primo vescovo dalle origini s...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE cop 6 18.jpg
dicembre/gennaio 2018-2019

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

Settembre '43: il Re a San Vito dei Normanni


Il 25 settembre 1943 passava da San Vito Vittorio Emanuele III, Re d'Italia. Come rivela il registro degli ospiti illustri del Castello Dentice di Frasso, si trattò della prima delle due viste private (la seconda l'11 novembre dello stesso anno) che il sovrano fece alla famiglia Dentice durante il cosiddetto Regno del Sud, accompagnato dalla Regina Elena e della Duchessa Maria Luisa di Savoia. Infatti, nell'autunno di quel travagliato ’43, il Re si trovava a Brindisi per ripiegare dalla sconvolta situazione politica-militare dell'Italia, precipitata in una guerra civile dopo la caduta del fascismo.
Nei pochi mesi di soggiorno a Brindisi, Vittorio Emanuele III si spostò alquanto frequentemente nella nostra provincia, passando pure nei castelli di Francavilla Fontana, Oria e Carovigno. Nei giorni sanvitesi dimorò sia presso il Castello - Quirinale temporaneo - che presso la Villa del Marchese di Bugnano (in via Carovigno). Il passaggio del corteo reale, tutelato in ogni modo per evitare attentati da parte dei nemici, fu facilmente notato dai cittadini (come molti ancora possono ricordare).