GENNAIO

LA MEMORIA COMUNE

1.jpg Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche, che procedevano alla volta di Berlino, aprirono i cancelli ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

mons. passante.jpg Mons. Francesco Passante è stata una delle personalità il cui ricordo è vivo e caro anche in coloro ...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

26 - 7 - 2011
DA VENERDI "I.D.ENTITY"


Si inaugura venerdì prossimo, 29 luglio alle 20, a Casa Carbotti, la mostra "I.D.ENTITY", curata dall'associazione "I396".
Si tratta di una esposizione collettiva tematica che vede protagonisti artisti, locali e non, che utilizzano anche le nuove tecnologie, oltre ai medium più tradizionali, per realizzare i propri lavori.
L’Associazione culturale I396, nata a San Vito dei Normanni nel settembre 2010, e avente finalità di promozione culturale del territorio di appartenenza (I396 è infatti il codice catastale di San Vito), dopo l’evento inaugurale, interamente basato sul concetto di identità locale, collettiva e della memoria storica della città di origine, torna sul tema di partenza per allargarne i confini e le prospettive.
L'iniziativa di questa estate ha come tema proprio quello dell’identità, intesa, questa volta, come il modo in cui l'individuo considera e costruisce se stesso in relazione agli altri, e come membro di determinati gruppi sociali: identità singola ed identità collettiva quindi. Inoltre sarà approfondito anche il tema dell’identità come corpo, in quanto mediatore tra noi e il mondo, una conoscenza incorporata, un "habitus”.
Più attuale il concetto di identità in rete, visto e considerato il dilagare dei social network e la possibilità che gli stessi offrono di costruirsi un modo di apparire e relazionarsi agli altri.
Fino al 15 agosto saranno in esposizione opere di Uccio Biondi (Ceglie Messapica, quest’anno invitato alla 54° Biennale d’arte contemporanea di Venezia, che da anni lavora, oltre che con pittura e scultura, anche con video, performances), Luca Attilii (Roma, artista visivo, videomaker, esperto di digital compositing e nuove tecnologie, che usa i media digitali, suono e animazione, per la creazione delle sue opere), Sergio Stamerra (Lecce, fotografo, che sul tema del’identità ha sviluppato un ampio e variegato portfolio), Antonio De Summa (San Vito dei Normanni, che presenterà per l’occasione due nuove realizzazioni sul tema dell’identità singola e collettiva e sui social network), Annalisa Macagnino (Tricase-Lecce, che opera utilizzando diversi media, dal disegno alla performance, dall'istallazione alla pittura e al ricamo), Loredana Cascione (Lecce, diplomata in Accademia, che ha realizzato diversi progetti sull’identità femminile), Antonella Zito (Francavilla Fontana, che realizza lavori di grafica e installazioni varie), Andrea Corti (Brescia, fotografo e artista digitale).
Durante la serata inaugurale interverrà una parte del gruppo I Sin[x]thesis, che realizzerà una performance musicale multimediale dal vivo.

Share