OTTOBRE

LA MEMORIA COMUNE

facciata 8.JPG Nell’ottobre del 1595 venivano aperti per la prima volta i battenti della Chiesa Madre di San Vito, ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

Francesco Carbotti xs.jpg Il 18 ottobre 1911 nasceva Francesco Carbotti. Ad un passo dal conseguimento della laurea in Lettere...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

28 - 12 - 2019
Lettera aperta al Sindaco


Lettera aperta al Sindaco di San Vito dei Normanni
A chiarimento di alcune incomprensioni
Egregio Sig. Sindaco di San Vito dei Normanni,
premesso che in consiglio comunale del 28/12/2019 Ella ha accennato a non meglio specificate nostre responsabilità nell’ambito della gestione dei servizi cimiteriali, nell’intento di salvaguardare l’operato e l’onorabilità della società che amministro, Le invio questa mia
LETTERA APERTA
Il sottoscritto non è solito rivolgere diffamazioni e insulti tramite social, causati prevalente da una cattiva o distorta conoscenza delle cose, perciò mi rivolgo a Lei con la presente affinché, neanche Lei, essendo non informato sui fatti o verosimilmente essendo stato informato male, possa gettare fango sull’operato che la ditta da me rappresentata ha svolto presso il nostro Cimitero.
Mi riferisco essenzialmente, e non solo, alla Vs. risposta in merito all’interrogazione presentata dal consigliere Nigro Vincenzo nel Consiglio Comunale del 28/12/2019.
L’interrogazione in oggetto riguardava essenzialmente la procedura attualmente adottata, dagli uffici comunali preposti, per il pagamento dei diritti e canoni concessori richiesti ai cittadini per le concessioni d’ufficio (cd automatiche). Che Lei abbia asserito, anche più volte, nel corso della seduta consigliare che le suddette concessioni sono state una necessità dettata dall’inadempienza ”della precedente ditta“, dimostra quanto Lei sia poco informato sulle cose che accadono nella nostra Città.
A onore del vero le chiarisco in primis che il programma delle estumulazioni/esumazioni è da sempre stato elaborato dall’ufficio comunale competente e che la nostra ditta è stata incaricata solo ed esclusivamente di eseguire le varie operazioni programmate. Si precisa inoltre che nell’anno 2018 sono state eseguite n°268 esumazioni/estumulazioni contro le n°29 eseguite nel primo semestre del 2019 e ciò nonostante dall’ultimo affidamento (01/01/2019-30/06/2019) non siano state spese tutte le somme disponibili (impegnate in determina)perché: “Si sta aspettando la nuova ditta”; come se già fosse un presagio sull’addivenire. Per Vs. conoscenza sono residuate € 2831,08 pari a n°37 operazioni/estumulazioni.
Le riferisco anche che costantemente negli anni, lo scrivente ha sollecitato presso gli uffici competenti e ai vari amministratori un maggiore interesse verso le varie problematiche del Cimitero e in particolare:
instaurare un adeguato turnover dei loculi (incentivando il programma delle estumulazioni); realizzare dei nuovi campi d’inumazione e infine realizzare nuove cellette ossari.
Sono sempre stato inascoltato e non Le nascondo che ho avuto molto spesso l’impressione di chi “dà fastidio”.
Volevo inoltre ricordare, Sig. Sindaco, che la realizzazione di un nuovo campo d’inumazione, in programma da anni, non rientrasse nelle nostre competenze, abbiamo fatto di tutto affinché, particolarmente per i campi d’inumazione, si potesse sfruttare il massimo della capienza. Non di meno ci siamo (con notevole assunzione di responsabilità) impegnati in una nuova fruibilità del “campo bambini” bloccato per inerzia e timori nello status quo delle ultime sepolture risalente agli anni ’50.
Nel corso degli anni, in sinergia con l’ufficio competente, abbiamo cercato di risolvere problemi che in verità erano nell’obbligo di ben altri; (leggi: dirigenti-amministratori).
Non ci saremmo di certo aspettati da parte vostra una lode, ma neanche rimproveri.
Infine voglio precisare che “il consulente fiscale “ da Lei nominato nella risposta all’interrogazione circa l’applicazione dell’IVA avrebbe dovuto esprimersi in fase di espletamento di gara poiché quando la scrivente ditta, interessata a partecipare alla gara, poneva il quesito al RUP tramite la piattaforma SUA, incaricata dell’espletamento della procedura di gara,veniva data tutt’altra risposta rispetto a ciò che invece adesso si è deciso di applicare.
Tale documentazione è pubblica disponibile sul sito SUA Brindisi.
In conclusione le auguro comunque di aver nel futuro possibilità di approfondire meglio le tematiche che controbatte.
Cordialità
San Vito dei Normanni 28/12/2019
SYSTEM IMPIANTI SRL
l’amministratore
Angelo Massaro