MAGGIO

LA MEMORIA COMUNE

fotina per maggio xs.jpg Ogni anno, la cittÓ di Cascia stabilisce un gemellaggio di pace e di fede con una cittÓ con c...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

Max Dentice xs.jpg Il 30 maggio 1916, nei cieli di Coltano di Pisa si consumava una tragedia aerea. Ne era vittima il c...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE copertina 6 2019.jpg
dicembre/gennaio 2019-2020

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

A gennaio l'anniversario della costituzione dell'A.c.i.a.s.


Il 24 gennaio 1992, un atto notarile sanciva la costituzione dell'A.c.i.a.s., l'Associazione dei Commercianti, Imprenditori, Artigiani Sanvitesi che, oggetto di "attenzioni" da parte di una banda di taglieggiatori, avevano trovato il coraggio di denunciare ed unire le forze.
L'Acias fu una delle prime associazioni antiracket d'Italia (solo un paio di anni prima era nata quella di Capo d'Orlando, in Sicilia), la prima in assoluto in Puglia. La sede fu intitolata a Libero Grassi, un imprenditore siciliano che appena cinque mesi prima era stato vittima di una barbara esecuzione. E fu proprio la vedova di Libero Grassi (nella foto insieme con l'allora presidente Antonio Macchitella) a tenere a battesimo, nel novembre successivo, la sede dell'Acias. Alla cerimionia parteciparono, tra gli altri, Tano Grasso, presdiente dell'associazione antiracket di Capo d'Orlando, ed il giudice Michele Emiliano (allora sostituto procuratore della Repubblica a Brindisi.