DICEMBRE

LA MEMORIA COMUNE

memoria dicembre.jpg Il 5 dicembre 2005 veniva suggellato il gemellaggio fra la nostra Città e quella francese di Louvier...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

don vincenzo meo.jpg Don Vincenzo Meo nacque nel 1911 in una modesta famiglia. Si sentì chiamato sin da giovane al sacerd...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE COPERTINA XS.jpg
ottobre/novembre 2017

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

23 - 7 - 2013
"DIRITTI UMANI" SULLO SCHERMO
Ultime serate sanvitesi del "Salento"

Al “Salento Finibus Terrae” la gara entra nel vivo. Il festival internazionale del cortometraggio, infatti, giunge questa sera alla sua quarta ed intensa giornata di proiezioni: in programma ci sono i cortometraggi della sezione “Mondo Corto” e “Diritti umani” (a partire dalle ore 20,45 presso l’arena “don Tonino Bello”, all’interno della villa comunale) e quelli della sezione “Animazione” (che verranno proiettati a partire dalle ore 23,45 presso l’ExFadda). Serata doppia, quindi, proprio come ieri sera.
Dopo le due “anteprime” di sabato e domenica, rispettivamente dedicate a “Razzabastarda” di Alessandro Gassman (intervenuto insieme con un altro protagonista, Manrico Gammarota), e “Mozzarella Stories” (erano presenti il regista Edoardo De Angelis e gli attori Massimiliano Gallo, Giovanni Esposito e Massimiliano Rossi), ieri il festival ha proposto i piccoli film in gara per le sezioni “Mondo Corto” e “Noir-Trhiller”.
Per la sezione “Diritti umani”, in programma questa sera dopo la visione degli ultimi cinque film in gara per “Mondo Corto”, il festival presenta una selezione di lavori provenienti da tutto il mondo, con il comune denominatore della salvaguardia dei diritti umani fondamentali. La serie, che si avvale del patrocinio dell’Unicef e dell’Unesco, sarà aperta da un cortometraggio pluripremiato nel mondo e interpretato da Nastassja Kinski, Julian Sands, Enrico Lo Verso e lo scrittore Erri De Luca, dal titolo “Il turno di notte lo fanno le stelle”; è diretto da Edoardo Ponti, figlio della grande Sophia Loren.
Domani, in occasione delle ultime proiezioni di “Diritti Umani”, si terrà la premiazione dei cortometraggi presentati in queste tappe sanvitesi della rassegna.
E, come in ogni premiazione che si rispetti, passerella di personaggi del mondo del cinema: Paolo Sassanelli, Francesco Foti, Lidia Vitale (nella foto di Giuseppe Di Viesto) e Tiziana Lodato tra i prestigiosi ospiti di questa sera, alcuni di loro a San Vito già da un paio di giorni.
Da giovedì, il festival si sposta in territorio di Fasano: toccherà, nell’ordine, Savelletri, Torre Canne, Selva e chiuderà i battenti a Borgo Egnazia.

Share