MARZO

LA MEMORIA COMUNE

memoria marzo.jpg Il 1° marzo 1961 ottenne piena autonomia di esercizio la San Vito dei Normanni Air Station, uno dei ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

antonio pecoraro.jpg Antonio Pecoraro, stimato compositore di musica sacra ed organista della nostra città, nacque a San ...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Al mare

L'una dopo l'altra,
l'onde del mare
si prostrano ai miei piedi.
Ora so di non essere
un uomo da nulla.

Vito Giuseppe Mele
Il mio cuore in versi, Edizioni Libroitaliano, 2002...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE Arcobaleno febbraio marzo 2019 xs.jpg
febbraio/marzo 2019

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

30 - 6 - 2015
SALENTO FINIBUS TERRAE: SI COMINCIA IL 18 LUGLIO


Manca poco all’inizio della XIII edizione del Salento Finibus Terrae Film Festival che si preannuncia ricca di appuntamenti e novità.
Anima del Festival è il concorso dedicato al cortometraggio. Degli oltre 400 cortometraggi ricevuti e visionati, ne sono stati selezionati 95 di provenienza italiana e internazionale e, grazie anche al coinvolgimento delle scuole, saranno dieci le sezioni in gara di questa edizione. E’ chiamata a presiederle una giuria d’eccezione: l’attore e cantautore Nicola Pecci, per le sezioni “Documentari”, “Diritti Umani”, “Mondo Corto” e “Children World”; la professoressa Grazia Canuto, per la sezione “Ambiente”; il giornalista e documentarista Fabrizio Borghini e il giornalista Federico Berti, per “Corti Italia”; l’attore Enio Drovandi, per la sezione “Reelove”; il collettivo John Snellinberg, per la sezione “Thriller/Noir”; Cosimo Lupo dell’associazione ItaliAbile onlus, per la sezione “Otre i Diritti Umani”; Lorenzo Caiolo, docente presso l’Istituto Professionale per i Servizi Sociali Laura Morvillo di Brindisi, per “Ambiente/Scuole”.
Non mancherà lo spazio per il lungometraggio -fuori concorso- con la proposta di una selezione di film della recente stagione cinematografica.
L’ambiente è tra i protagonisti indiscussi di quest’edizione che darà grande rilievo al tema attuale e urgente dell’educazione a un modo di vivere sostenibile e in armonia con il mondo che ci circonda. Da qui l’ideazione di un progetto, in collaborazione con le scuole secondarie di 1° grado e scuole superiori della provincia di Brindisi, che ha coinvolto creativamente gli studenti, chiamati a realizzare un video di 90 secondi sul tema dell’ambiente in relazione alla propria città. I video saranno proiettati durante il Festival, alla presenza dei giovanissimi registi e dei loro genitori.
Il Festival inaugurerà il 18 luglio a San Vito dei Normanni nel Chiostro dei Domenicani con l’incontro "Funamboli all’ombra di luci. Le voci e i volti del cinema italiano", alla presenza del doppiatore Roberto Pedicini e dell’attore Marco Palvetti (Gomorra La serie). Seguirà la proiezione del film Perfidia alla presenza il regista Bonifacio Angius e l’attore protagonista Stefano Deffenu.
Il 19 luglio il cortile del Chiostro dei Domenicani ospiterà, per la proiezione del film Perez, il regista Edoardo De Angelis e parte del cast. Il 21 luglio a San Vito dei Normanni avrà luogo la serata di premiazione di sei delle sezioni in gara. Poi, il festival si sposterà a castellana e chiuderà i battenti (il 26 luglio) nel fasanese.

Share