MAGGIO

LA MEMORIA COMUNE

monumento.jpg Il 24 maggio del 1915 l'Italia entrava in guerra, accanto alle potenza alleate, nel primo conflitto ...(leggi tutto)

I NOSTRI PADRI

vito buonsanto.jpg Vito Buonsanto è stato un grande maestro di pedagogia. Classe 1762, dopo aver compiuto gli studi cla...(leggi tutto)

LA TRADIZIONE LOCALE

L'ARCOBALENO RICORDA

IMPRONTE ED ISTANTI

Madre

Sono rimasto qui,
come quel giorno
su quella strada
fatta di pietrisco.
Ricordo, te ne andavi
veloce sul tuo carro...
Sempre più piccol'io agli occhi tuoi;
sempre più grande tu agli occhi miei...
Ed ora, dove sei?
Io guardo ancora in fondo a quell...(leggi tutto)

L'ARCOBALENO SEGNALA

IL NOSTRO BIMESTRALE cop 2 2017.jpg
aprile/maggio 2017

L'ARCOBALENO PROMUOVE

L'ARCOBALENO CONSIGLIA

17 - 5 - 2017
Una borsa di studio in memoria di Davide Morella
È stata assegnata a Ioana Cornelia Paraschiv

È stato l'auditorium della scuola "Lanza del Vasto" ad ospitare ieri sera la cerimonia di consegna della borsa di studio "Torre VTS Genova" in memoria di Davide Morella, il sottufficiale della Guardia Costiera morto insieme ad altre otto persone nel tragico crollo della "Torre Piloti" del porto di Genova, avvenuto nel maggio del 2013.
Ad organizzare anche questa seconda edizione (la prima si è tenuta due anni fa) sono stati il 1° Istituto Scolastico Comprensivo cittadino e la Capitaneria di Porto di Brindisi, con il patrocinio della Amministrazione Comunale.
Quella di istituire delle borse di studio da assegnare agli studenti più meritevoli delle scuole aventi sede nel territorio di origine o di residenza degli scomparsi, al fine di mantenere viva nel tempo la memoria dei caduti, è un'idea del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. La tragedia di Genova, per la quale proprio oggi è attesa la sentenza del relativo processo, è una ferita aperta per tutti. Figuriamoci per chi, come i genitori di Davide Morella, hanno perso il loro giovane figlio (aveva solo 33 anni).
"È necessario alimentare il ricordo per non perdere la memoria" ha detto nel suo intervento il papà di Davide, Antonio Morella, che ha poi ringraziato quanti si prodigano per queste iniziative e tutti coloro che hanno partecipato alla toccante cerimonia. E vi erano davvero tante autorità e tanti cittadini, ieri sera. Al microfono si sono alternati il Dirigente scolastico prof. Antonio Santoro, il sindaco della città Domenico Conte, il Prefetto di Brindisi dott. Annunziato Vardè, il Comandante del Porto di Brindisi C.V. (CP) Salvatore Minervino, il delegato Ordinario Militare don Elio Di Nunno. In sala erano presenti anche il Vice Questore vicario dott. Raffaele D'Agostino, il Comandante Provinciale dei Carabinieri col. Nicola Conforti, il Comandante dell'Aeroporto di Brindisi col. Gioacchino Cassarà, il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Ostuni cap. Gerardo Chiusano, il Comandante della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni cap. Diego Ruocco, i responsabili della Associazione Marinai d'Italia, dell'Unuci e della Lega Navale.
La borsa di studio è stata assegnata ad una giovanissima studentessa di origine rumene, Ioana Cornelia Paraschiv, che ha frequentato con assiduità, abnegazione e profitto fino allo scorso anno scolastico il corso di studi presso la scuola media "Meo" (la stessa che aveva frequentato Davide Morella).
La cerimonia è stata aperta dall'inno nazionale, eseguito dai ragazzi del gruppo musicale e canoro della scuola "Meo" diretto da Maria Carmela Nacci, e si è chiusa con un video realizzato da altri studenti di quella scuola dedicato a Davide, sulle note della canzone che a lui tanti piaceva, "Strada facendo".

Share